Ho conosciuto Andrea per telefono durante la sua prima navigazione da Porto  San Giorgio alla Sicilia. Il nostro è stato un appuntamento quotidiano durante quel lungo mese, in cui gli spiegavo le condizioni meteo, arricchivo le sue conoscenze  sull'entrata nei porti che lui via via raggiungeva, lo consigliavo sulla rotta da seguire. Ho fatto il "navigatore" da casa, sulla base dei ricordi e delle conoscenze maturate in anni di navigazione. Mi inteneriva ed anche un po' incuriosiva questo neofita viaggiatore del mare con la sua barchetta. Quando il maltempo lo ha costretto quattro giorni a ripararsi nel porticciolo di Scilla, addossato fortunosamente ad un peschereccio, sentivo nella sua voce l'ansia per l'ormeggio precario, la paura  per l'avventura che stava vivendo, ma anche la determinazione di non mollare, di continuare questo viaggio iniziatico. Insomma una conoscenza a distanza che non ha potuto svelarmi il suo caratteraccio, con il quale ho fatto i conti una volta a terra . Ora sta seguendo il mio consiglio : "passata la tempesta, fai tesoro di quel che ti ha insegnato, poi sorridi al nuovo giorno , non conservare sentimenti negativi, fanno solo male alla tua anima". Sono sicura che anche questa volta ce la farai.
              Con amicizia ed affetto Manuela C.     Foligno - Sardegna - Stati Uniti  email: manuela_ciri@libero.it
Due parole su Andrea:mi presento sono Beatrice istruttrice di teoria presso  lo Yacht Club Romagna nei corsi per il conseguimento della Patente Nautica detta anche "pezzaccio di carta". Il primo contatto con Andrea è stato telefonico, in piena fiera di Genova anno 2007. Ricevo la sua telefonata, è interessato al corso Full immersion per la patente nautica senza limiti dalla costa. Si presenta come un signore di una certa età, non più abituato allo studio e con poca esperienza pratica, pur possedendo una piccola imbarcazione a vela. Io ho edulcorato volutamente  i termini usati da Andrea, in realtà tenete conto che il soggetto in questione è un Romano de Roma con la vena ironica che contraddistingue alcuni di loro, e quindi sostituite le parole " certa età " con vecchietto e "non più abituato allo studio" con un po' rinco. Con questa premessa, ci siamo dati appuntamento a Marina di Ravenna per il corso di  Novembre .
Si presenta al corso in camper con moglie e cane Pancho al seguito ,
anche la moglie verrà coinvolta al corso volente o nolente.
La prima impressione avuta al telefono si conferma anche dal vivo, un simpatico, bonario,  auto ironico neo pensionato con tanta voglia di imparare e con il sogno di solcare i 7 mari in lungo e in largo anche se, per ora, non si allontana di un solo miglio dal porto di Porto San Giorgio. Così partiamo per questa avventura, come preannunciato l'apprendimento è lento ma costante e progressivo, è comunque una "capatosta",  non si arrende, prova e riprova i carteggi  si stordisce di quiz,  fin quando, con  la scusa di fumarsi una  sigaretta, si allontana  dal tavolo da carteggio e riportarcelo non è sempre semplice. Non sarà sufficiente un solo corso , ma almeno 3 spalmati nell'arco di oltre un anno. Nel frattempo tra noi è nata una sincera amicizia , il corso è quasi un pretesto per vedersi e passare un paio di giorni parlando di improbabili avventure per mare, di politica e di vita, bere un buon  bicchiere di rosso e tracciare qualche rotta immaginaria sulla carta nautica N° 5. Dopo tanto penare nel 2009 Andrea si può fregiare del titolo di Comandante, ottenendo la tanto agognata "Patente nautica". Conseguita con tanto più "Onore" visto che, per motivi burocratici, l'esame viene sostenuto in una delle Direzioni Marittime più severe, quella di Ancona. Da qui in avanti la svolta. Si fa sul serio e macinando miglia su miglia con la sua piccola imbarcazione fa cose che molti trentenni non si sognano minimamente.
Vi posso assicurare che, come insegnante ho visto passare tante persone con grandi sogni, cambiare vita e solcare tutti i mari , ma che mi risulti, ad oggi  uno solo, oltre alle parole ha fatto seguire i fatti e questa persona è Andrea. Il resto è storia e  la potete leggere sulla sua biografia. Una barca più grande e super accessoriata, Maude crociere sempre più lunghe e impegnative. Se io posso dire di avergli  insegnato un po' di carteggio e qualche nozione di marineria, lui mi ha confermato che  "volere è potere ", non è solo un modo di dire , ma se  ti impegni e ci credi, il mare lo si può solcare veramente, anche senza grosse risorse economiche. In bocca al lupo e buon vento mio allievo zuccone ma determinato.
                                                                                           Un abbraccio Bea  email: bea@ycr.it

 

Avevo sempre avuto un po’ paura del Mare. Era un amico di lunga data, ma mi aveva spesso fatto dei dispetti. Quando da piccolissima mio padre mi diceva di mettere la testa sott’acqua per rimanere a galla, non riuscivo a fidarmi di Lui;
quando imparavo a nuotare, mi opponeva resistenza e io finivo stanca e arrabbiata verso di Lui;
quando, da ragazza, ho cercato di conoscerLo più a fondo, immergendomi con le bombole, si faceva scuro e pesante sopra di me; da adulta, invece di regalarmi pace e serenità, si agitava, si gonfiava e gridava, mostrando tutta la Sua arroganza.
Insomma, un Amico, sì, ma da cui guardarsi bene...
E’ con questo spirito che la scorsa estate sono partita su Maude: tutti mi avevano parlato del Mare della Croazia e io dovevo conoscerLo. Però, in fondo, pensavo: sarà il solito Mare.....non riuscirà a farmi vincere le paure che porto con me.....
Ma fin dal primo giorno ho incontrato degli altri Amici:
Maude, innanzitutto, accogliente e generosa; Andrea, accogliente e generoso come la sua barca.
E, giorno dopo giorno, mi hanno insegnato, Maude e Andrea, che privilegio fosse essere Amici del Mare.
Quando alla fine, al crepuscolo (sarà banale, ma è proprio l’ora che ai marinai intenerisce il cuore), guardavamo, ancorati nella rada, la terra e Lui, il Mare, che si riposavano dopo una giornata di sole e vento, finalmente ho sentito che Lui aveva sempre voluto la mia amicizia, che mi aveva permesso di conoscerLo fino in fondo, che il Mare era mio e non mi avrebbe più lasciato.
                                                           Picchia L.- Roma

Vacanze in amicizia

 

 

 

 Andrea, tanto insopportabile a terra , quanto straordinario in mare... Maude solca le onde e fende il mare magnificamente mentre mi dedico alla pesca . Due giorni alla deriva in Adriatico, una esperienza straordinaria. 

                                                      Giampiero B. - Foligno

 

La mia vacanza su Maude ?

Complimenti Andrea, lo dicevo che in poco tempo ci avresti sorpassati tutti! Certo che mi fa piacere la citazione, e soprattutto il link alla nostra Assonautica. Un bel sito di nautica "amichevole" e senza "frescacce", come si diceva una volta... "democratico", se il termine nel frattempo non si fosse consumato....
Sei già a Trizonia? se ci sei , sappi che qui sta cominciando a nevicare e ne avrà per 10 giorni.
Io nel frattempo mi sono iscritto al CAI (sul serio, non scherzo), mi sono comprato le ciaspole e voglio iniziare una vita di escursionismo montano, senza per questo rinnegare la vela: chi l'ha detto che: o mare o montagna? di sicuro, un .......
Ti faccio mettere il link sul nostro sito.
Con affetto
                                                       Gianfranco I.  Presidente Assonautica Ancona

Da ragazza andavo per mare in Versilia con miei fratelli che avevano un gozzo .

Il mare e le barche le ho avute sempre nel sangue.

Con Maude, è stata una esperienza completamente nuova.

Lo scafo dalle linee eleganti, gli interni dal'atmosfera accogliente ed Andrea, un comandante che trasmette simpatia ed un forte senso di sicurezza.

In Bielorussia, il mio Paese non c'è il mare: Con Andrea ho fatto la sua conoscenza: Sono salito fino in cima all'albero, una esperienza emozionante.  Vi do un consiglio, una vacanza bellissima per voi ed i vostri figli
 
был у Андрэя на лодке и мне очень понравилось!!!! я даже залезал на самую верхушку дерева . Если кто нибудь захочет отдохнуть по дальше от дума на свежим воздухе , это будет незабываемый отдых для вас и ваших детей!!!!                  Leanid Tsikhanau  -  Vitebsk  Belarus

                                                                                                                               leonidfelatov@gmail.com

 

Tiziana P. - Lucca  

 

L'incontro con Maude è stato inaspettato e sorprendente ...

Mi ha accolto , raccolto rifocillato e cullato sulle onde del mare Adriatico.

Ho letto, pensato e meditato.

Giovanni M. - Firenze

Grazie ad Andrea ed alla sua Maude ho scoperto il piacere di incontrare l'Isola del Tesoro, in un viaggio vero, pieno di ribellione alla società ed alle sue convenzioni, anche quelle nautiche, affrontando l'avventura di inseguire i miei sogni. Veramente ho vissuto questa verità...

La vera meta è il viaggio . Grazie !

Emilio P. - Cesena

Nel descrivere questo pezzo di vita potrei sembrare di parte, dato che alla fine, con lo skipper Andrea, siamo rimasti molto amici!  Ma si tratta di tutt'altro ... Credetemi ! Maude è Maude .

Non è una barca qualsiasi come tante che si trovano in offerta per crociere allettanti in posti straordinari , tutte tirate e lustre con super giovanotti che sanno di tutto e di più...

Maude ed il suo skipper offrono calore, sensazioni , emozioni vere, per me è stato sentire tutto questo !

In periodi diversi della mia vita, ho fatto crociere su barche anche molto più grandi... Maude mi ha catturata più di tutte, ho respirato insieme a lei la magia vera del mare ...Di Andrea cosa dire ?

Con Affetto sincero.

Diana P. - Alano di Piave - Belluno