\\ Home Page : Articolo : Stampa
la luce, i colori, gli odori" News n 12
Di Admin (del 19/08/2012 @ 18:37:47, in articoli, linkato 8379 volte)
Dopo oltre tre mesi di mare greco, tre cose colpiscono i sensi: la luce, i colori e gli odori.... La luce, sempre abbagliante, quasi non fosse filtrata dall'atmosfera. la luce predomina su tutto... Non solo le albe ed i tramonti, ma anche le ore della foschia, molto rara, l'aria non è mai umida, è secca come quella del deserto... la parola giusta , per descriverla è : abbaccinante! Le notti stellate sono molto luminose, rare le concentrazioni di luce artificiale, solo le poche grandi citta'... La luce riflette sulla superficie dell'acqua, come su di uno specchio, come in montagna i ghiacciai. I colori...su tutti predomina il bianco della calcina delle case, e poi i tenui colori pastello delle imposte, celeste soprattutto, ma anche verde pallido e rosa veneziano.. I colori della frutta sempre troppo matura, degli alberi , il verde scuro dei cipressi e l'argenteo degli olivi... Il colore delle rocce...graniti e calcare, spesso stratificati dall'erosione del tempo, dell'aria , dell'acqua... E l'acqua poi, dalle incredibili sfumature turchesi che virano, a seconda dei fondali, se di alghe al verde scuro, quando di roccia ad un preoccupante nerastro, con la sabbia sempre molto chiara che appare a chiazze, sicurezza per l'ancoraggio! Acque sempre trasparenti, limpidissime , anche a 10 metri si vede il fondo, anche senza maschera, e nuotando a pelo d'acqua sembra proprio di toccare le profondita' piu' irragiungibili, acque profonde sempre, anche a pochi metri dalla riva . Acqua sempre calda, la mattina presto come la sera, acqua dove immergersi è sempre un piacere...molto salata, incrosta tutto..le magliette lavate nel mare , restano rigide, si direbbe , come stoccafissi ... L'odore della salsedine resta sui corpi a lungo, un odore di alghe, di sale e di mare.. L'odore del vento che ad orari regolari si alza e si aquieta, Il profumo di terra umida portato dal vento , quando piove lontano. Il profumo di resina e di legno buono delle isole piu' verdi, ricoperte di alberi La cera delle candele votive nelle oscure e misteriose chiesette... Un acuirsi delle percezioni, quasi un ampliarsi dei sensi...